Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020

Anno III - Num. 15 - 24 gennaio 2015 Sport

Palermo-Empoli ecco chi affronteranno domenica i rosanero

di Pietro Ciccarelli
         

palermo empoli URL IMMAGINE SOCIALClassifica alla mano, solo 6 punti a favore del Palermo dividono la squadra rosanero dall’Empoli.

In pratica, una differenza non tanto grande come il numero lascia pensare: con la regola dei 3 punti a vittoria, bastano appena un paio di passi falsi e la distanza viene annullata.

Pace fatta fra il presidente Maurizio Zamparini e il tecnico Beppe Iachini, e  si ritorna al “Renzo Barbera” per affrontare, domenica Primo marzo, ore 15,00, la squadra toscana dell’Empoli.

La città di Empoli, non è mai stata capoluogo di provincia e con la prevista riforma dell’eliminazioni delle provincie è già stata inserita nella città metropolitana di Firenze. Ma non è la sola cittadina toscana, non capoluogo di provincia, a fregiarsi di avere una squadra in serie A. Le fanno in onorevole compagnia il Sassuolo, in provincia di Modena e il Cesena, che per anni è stata provincia di Forlì e dalla nuova riforma è stata promossa (la città) a fondersi con Forlì. L’Empoli solo nella stagione 1982-83 arriva per la prima volta in serie B e fra i cadetti rimane 3 anni per poi fare il grande salto per la prima volta nella massima divisione nel campionato 1985-86. In molti in Toscana ricordano ancora l’esordio del diciottenne Francesco Baiano che grazie al suo gol fece vincere l’Empoli nella trasferta ad Avellino, risultando il più giovane marcatore nella storia del club del presidente Fabrizio Corsi. In quella squadra giocava anche il palermitano Natale Picano, che esordì in serie A alla non tenera per un calciatore di 33 anni. La formazione base degli azzurri royal in quella storica stagione: Giulio Drago, siciliano di Caltagirone, Vertova, Gelain, Picano, Salvadori, Della Scala. Osio, Urbano, Baiano, Casaroli, Ekstrom. Allenatore Gaetano Salvemini. Dopo i trionfo arriva la caduta a picco e in 2 stagioni la squadra deve ricominciare dalla C1 e vi rimane fino al 1996, quando  ritorna in serie B. L’anno successivo conquista il secondo posto e ritorna in serie A. L’8 febbraio con la “manita” ai danni del Napoli conquista una vittoria con il maggior numero di gol di scarto nella storia del club. Solo un anno e ritorna in B, per ritornare in serie A nel 2001-02. Altra altalena fra A e B e nuova promozione nel 2004-05. Poi l’ennesima retrocessione nel 2007-08, per ritornare in seri A nel 2013-14 in compagnia di Cesena e il Palermo dei record di Iachini. I precedenti fra le due squadre possiamo riassumerli in questa tabella, abbastanza schematica.

Palermo: Migliore vittoria in casa                              Serie A 2007/08          Palermo    2-0  Empoli

Palermo: Migliore vittoria in trasferta                        Serie A 2005/06          Empoli       0-1  Palermo

Empoli: Migliore vittoria in casa                                 Serie A 2014/15          Empoli       3-0  Palermo

Empoli: Migliore vittoria in trasferta                           Serie A 2006/07          Palermo    0-1  Empoli

Serie B 2013/2014      Palermo    1-2  Empoli

Risultato più frequente: Palermo – Empoli              (1 partite)                      Palermo    2-2  Empoli

Risultato più frequente: Empoli – Palermo              (1 partite)                      Empoli       0-1  Palermo

La squadra dell’Empoli arriva alla “Favorita” carica del 3-0 ai danni del Chievo Verona, grazie a una rete di Daniele Rugani e una doppietta di una vecchia conoscenza dei tifosi rosanero, Massimo Maccarrone. La probabile formazione che il tecnico Maurizio Sarri dovrebbe schierare con lo schema 4-3-1-2 sarà la seguente: in porta Luigi Sepe; in difesa Elseid Hysaj, Lorenzo Tonelli, Daniele Rugani e Mario Rui; a centrocampo Matias Vecino, Mirko Valdifiori e Daniele Fiori; a ridosso delle due punte Riccardo Saponara; in avanti la coppia sempre temibile composta da Francesco Tavano e da Big Mac Maccarrone

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*