Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VI - Num. 35 / 2018

Anno VI - Num. 35 - 29 novembre 2018 Politica e società

M5S: FONDI STANZIATI PER AZIENDE DANNEGGIATE DA MALTEMPO SONO RELATIVI PERIODI PREGRESSI

di Redazione TrinacriaNews
         

Roma, 11 DIC – “I 13 milioni distribuiti dal Mipaaft per indennizzare le aziende agricole per i danni subiti a causa delle eccezionali calamità naturali riguardano gli episodi di maltempo del secondo semestre 2017 e
primo semestre 2018. È priva di fondamento, dunque, la notizia per cui i recenti eventi che hanno sconvolto la Sicilia siano esclusi dal finanziamento. Il decreto attuale si riferisce per la precisione al periodo 1 luglio 2017 – 30 giugno 2018: per questi Sicilia come altre regioni non sono indicate nel decreto in oggetto ”. Lo chiariscono le deputate e i deputati siciliani del MoVimento 5 Stelle Antonio Lombardo, Maria Marzana, Dedalo Pignatone, Rosalba Cimino.

“Abbiamo scritto ufficialmente al Mipaaft – aggiungono – per raccomandare di evidenziare con maggiore chiarezza i periodi di riferimento, al fine di evitare incomprensioni. Stiamo lavorando per ottenere che anche i danni causati dalle alluvioni del 2018 siano indennizzati nel più breve tempo possibile e stiamo chiarendo contestualmente la posizione delle imprese che avevano chiesto i fondi a seguito di danni subiti nel 2017 e non si sono viste riconoscere il contributo, in quanto la procedura è ancora pendente dinanzi al ministero. Rassicuriamo dunque tutti gli imprenditori agricoli in attesa di un riscontro: nessuno è né sarà escluso” concludono i portavoce del Movimento 5 Stelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*