Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno X - Num. 49 - 23 giugno 2022

Anno IX - Num. 47 - 27 dicembre 2021 Politica e società

Lotta all’aumento delle bollette di energia e gas. Altroconsumo per i cittadini lancia Gruppo di Acquisto Abbassa la Bolletta

di Redazione TrinacriaNews
         

Le bollette sono uno degli elementi che incidono maggiormente sul portafoglio degli italiani, specialmente a seguito del forte aumento dei costi delle utenze domestiche che si stanno verificando in questo periodo. Come dimostrato dai dati pubblicati da Arera, l’aumento percentuale dei costi ha raggiunto livelli davvero alti: le spese per la luce sono cresciute del +131%, quelle per il gas del 94% rispetto al primo trimestre 2021. Questi dati hanno contribuito ad aumentare le preoccupazioni degli italiani che si devono ancora orientare all’interno di queste nuove dinamiche. Il Consiglio dei Ministri oggi tratterà il problema del caro bollette e le soluzioni per far fronte alla crisi. Nell’attesa delle nuove misure, Altroconsumo, da sempre impegnata nella tutela dei consumatori, sceglie di aiutare concretamente i cittadini lanciando l’edizione 2022 del Gruppo di Acquisto Abbassa la Bolletta.

Come definito dall’Arera, sottolinea Altroconsumo, “i Gruppi d’acquisto energia nascono con la finalità di selezionare uno o più venditori per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale ai clienti finali riuniti nel gruppo. Dopo avere selezionato le offerte commerciali più vantaggiose, il Gruppo d’acquisto le propone ai propri membri che possono stipulare il proprio contratto di fornitura con il venditore alle condizioni stabilite”.

Attraverso un’asta tra i fornitori il Gruppo d’acquisto, si legge nella nota, “otterrà offerte convenienti e vantaggiose per gas e luce (al 100% da fonti rinnovabili) dalla qualità garantita da Altroconsumo. L’utente prendendo parte all’iniziativa, potrà valutare le offerte senza obblighi o vincoli; inoltre, potrà inserire i propri dati di consumo nell’area personale del sito web abbassalabolletta.it e ricevere la stima del risparmio ottenibile attivando le offerte vincitrici dell’asta. Le precedenti edizioni hanno coinvolto più di 500.000 famiglie le quali, cambiando fornitore, sono riuscite a risparmiare in media 250 euro all’anno”.
“Sottolinea Federico Cavallo, Responsabile Relazioni Esterne Altroconsumo-, ci auguriamo verranno misure forti per far fronte alle ragioni di questa crisi, che – lo sappiamo – sono sistemiche e articolate: servono a nostro avviso interventi strutturali che diano garanzie reali ai consumatori. I provvedimenti sino ad ora intrapresi – come lo stanziamento di 1,8 miliardi di euro da parte del Governo per limitare le spese di energia e gas, all’interno della Manovra finanziaria – hanno infatti solo tamponato il problema dell’aumento delle bollette domestiche e, purtroppo – non sono risultati sufficienti. Confidiamo, pertanto, che si diano risposte immediate alle persone in difficoltà e, al contempo, che si rilanci l’impegno per rendere il sistema Paese più indipendente, sostenibile ed efficiente”.

Nel frattempo, come Altroconsumo, sottolinea Cavallo, “crediamo che le persone debbano essere sempre al centro e siamo convinti che, nei momenti di difficoltà, l’unione faccia la forza. Anche per questo motivo abbiamo da poco rilanciato il gruppo di acquisto Abbassa la Bolletta, così che in questo momento di grande difficoltà si possa consentire ai consumatori di mettersi insieme per fare fronte comune davanti ai rincari e ottenere condizioni di mercato più favorevoli”.

Riccardo Di Grusa

Rappresentante Altroconsumo per la Sicilia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*