Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 30 / 2017

Anno II - Num. 10 - 24 febbraio 2014 Dai lettori

Lettera di gruppo militanti Partito Democratico provincia di Agrigento a sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini

di Redazione TrinacriaNews
         

Riceviamo in redazione e pubblichiamo, lettera a Giusi Nicolini sottoscritta da un numeroso gruppo di dirigenti e tesserati del Pd della prov. di Agrigento.
Cara Giusi Nicolini,
ci presentiamo, siamo un gruppo di militanti del Partito Democratico della provincia di Agrigento, ti scriviamo a più mani questa lettera per farci sentire e per farti riflettere un attimo di più sull’importante scelta di rinunciare alla candidatura alle elezioni europee.
Noi, giovani e meno giovani, siamo delusi e amareggiati, siamo stanchi di inseguire un reale cambiamento, che dalle nostra parti non arriva mai. In questo situazione di stallo, in questa convulsa “sciarria di venti” o di correnti si era però palesata una grande, vera, opportunità. Quest’opportunità eri tu, quella di votare uno spirito libero, laborioso, tenace, caparbio che si confronta ogni giorno con una delle più terribili problematiche che colpiscono la nostra Sicilia e che solo l’Europa può risolvere. Ci riferiamo alla questione migranti, tragedia che non riguarda solo un territorio o una nazione, ma l’intera umanità, perché a nessun uomo può essere in alcun modo negato di ambire a migliorare la propria esistenza, a perseguire il raggiungimento della serenità personale e dei propri cari. Per troppo tempo hai dovuto affrontare con coraggio la responsabilità di amministrare la sofferenza di queste persone, ora è arrivato il momento di gridare all’Europa dell’esistenza di una così drammatica situazione. Non può essere, non deve essere il tempo di tirarsi indietro per nessuno, per te come pure per ognuno dei Paesi dell’Unione. Bisogna dare all’Europa un lato umano, essa non può solo chiederci sacrifici ma deve anche assumersi un serio impegno umanitario nel Mediterraneo. Avevamo pensato “la donna giusta al posto giusto”, una candidatura fortemente voluta dal Segretario Nazionale Renzi per dare un significato chiaro, un motivo, anzi uno scopo preciso: iniziare una battaglia per dare centralità alle politiche del Mediterraneo nel dibattito europeo. Eravamo contenti di poter mettere in moto la macchina democratica della campagna elettorale per arrivare al 25 maggio stanchi ed orgogliosi di aver dato il nostro appoggio ad una persona che vale. Poi è arrivato il tuo rifiuto, che è stato secco, senza giri di parole, anche in virtù delle lotte fratricide tra il Segretario Regionale Raciti ed il Presidente Crocetta, senza poter capire se era giusto dirti: “brava è la cosa giusta”; oppure: “aspetta, ascolta il significato che viene dato alla tua candidatura dall’elettorato”, estraniati dai giochi e dalle liti velenose, osa, supera la rabbia dovuta alla mancanza di tatto di coloro che hanno sottovalutato lo scopo della tua candidatura, trova la forza in quelle che sono le debolezze dimostrate da uomini che ormai vivono la politica senza passione”. Oggi siamo convinti che la cosa giusta è quella di ripensarci, di dare ascolto all’elettorato e di non chiudere gli occhi innanzi alla porta d’Europa, a Lampedusa. Non ti chiediamo di accettare, per il Segretario Nazionale o Regionale o per noi, che condividiamo con te la stessa passione per la politica, te lo chiediamo per tutte quelle donne e quegli uomini che ogni giorno sono costrette a rischiare la vita e che sempre più spesso la perdono di fronte alle nostre coste. Dai a loro una possibilità in più, dai a noi la possibilità di votare la persona giusta!
Daniele Camilleri, delegato Assemblea Nazionale Pd nonché membro Direzione Regionale Pd
Carmen Amico, delegata Assemblea Nazionale Pd e referente del Big Bang Menfi
Andrea Pellegrino, capogruppo Pd Consiglio Comunale di Menfi nonché membro Direzione Regionale Pd
Cesare Lo Leggio, delegato Assemblea Regionale Pd
Tiziana Alesci, delegata Assemblea Regionale Pd
Maria Rita Allegro, delegata Assemblea Regionale Pd
Antonino Milioto, componente Segreteria Provinciale Pd
Livia Scibetta, componente Segreteria Provinciale Pd
Carmelo Mannarà, componente Segreteria Provinciale Pd
Tonino Tassinari, delegato Assemblea Provinciale Pd e referente del Big Bang Menfi
Lina Montelione, delegata Assemblea Provinciale Pd
Francesco Licata, delegato Assemblea Provinciale Pd
Gabriele Pecoraro, delegato Assemblea Provinciale Pd
Calogero Montalbano, Segretario del Circolo Pd di Menfi
Salvatore Manganello, Segretario del Circolo Pd di Palma di Montechiaro
Alfonso Fiumarella, membro Esecutivo del Circolo Pd di Menfi e referente del Big Bang Menfi
Calogero Manno, membro Esecutivo del Circolo Pd di Menfi
Melchiorre Maggio, membro Esecutivo del Circolo Pd di Menfi
Rita Santangelo, membro Esecutivo del Circolo Pd di Menfi e referente del Big Bang Menfi
Liborio Giordano, dirigente di segreteria del Circolo Pd di Ribera
Rito Compilato, membro Direttivo del Circolo Pd di San Giovanni Gemini
Giacomo Gatì, tesserato del Circolo Pd di Campobello di Licata
Diego Aprile, tesserato del Circolo Pd di Canicattì
Antonio Calamita, tesserato del Circolo Pd di Agrigento
I soci dell’Associazione Politico-Culturale Big Bang Menfi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*