Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 42 - 7 giugno 2020

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020 Politica e società

La Sicilia verso una legge contro il cyberbullismo. Il Garante D’Andrea: “Puntiamo l’attenzione sull’educazione digitale”

di Redazione TrinacriaNews
         

Presto la Sicilia avrà una legge contro il cyberbullismo.

“Il disegno di legge contro il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, esitato dalla V Commissione dell’Assemblea Regionale Siciliana,  non solo allinea la Sicilia con il resto delle regioni ma va oltre attraverso l’esplicita promozione e sostentamento, con uno specifico articolo, di interventi finalizzati all’uso consapevole degli strumenti informatici e della rete internet e lancia diversi input per la formazione di un’ampia rete collaborativa interistituzionale”. E’ questo il commento del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza del Comune di Palermo, Pasquale D’Andrea, che nel mese di luglio del 2018 ha costituito il tavolo tecnico in materia, denominato New Media e cyberbullismo, e lavorato insieme all’On. Giorgio Assenza e l’assessore Regionale all’istruzione Roberto Lagalla  alle istituzioni regionali alla buona riuscita della legge.

Il tavolo tecnico è composto da componenti dell’Università degli Studi di Palermo, dell’Ufficio Scolastico Regionale, dell’Asp di Palermo, dell’Ordine dei Giornalisti, dell’Ordine degli Psicologi, dell’Ordine degli assistenti sociali, dell’USSM, Ufficio servizi sociali minorili del centro di giustizia minorile e di associazioni.

“Dotarsi di una legge regionale contro il bullismo e il cyberbullismo – sostiene Cetty Mannino, referente del tavolo tecnico –  è un bisogno che nasce non solo dalle istituzioni ma anche dal terzo settore, dai genitori e da tutta la cittadinanza attiva fuori e dentro la Rete”. Una necessità ancora più pressante considerato che all’indomani del lockdown, a causa dell’emergenza legata al Corona Virus, sono in aumento gli episodi di cyberbullismo e di dipendenza ad Internet, registrati tra gli adolescenti. A proposito del disegno di legge “auspichiamo, ad ogni modo – conclude il Garante D’Andrea – che si faccia chiarezza sulla norma finanziaria, tale da sostenere e mettere a sistema iniziative utili al contrasto e alla prevenzione dei fenomeni e che si punti l’attenzione sull’educazione digitale”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*