Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020 Comunicati stampa

La Regione Sicilia esclude i lavoratori dei servizi bancari, postali, assicurativi e finanziari dai soggetti a rischio, i Sindacati scrivono a Musumeci richiedendone l’inclusione

di Redazione TrinacriaNews
         
Non si è fatta attendere la pronta reazione dei sindacati di categoria dei bancari  Fabi, First Cisl , Fisac Cgil ,  Uilca Uil  e  Unisin e dei rispettivi Segretari regionali Carmelo Raffa, Anna Cutrera, Francesca Artista, Giuseppe Gargano  e   Antonio Li Causi intervenuti sulla   circolare dell’Assessorato della Salute Regione Siciliana del 16 aprile 2020 relativa alle disposizioni in materia di screening epidemiologico, firmando  una lettera indirizzata nella giornata di domenica 19 aprile  al Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci e per conoscenza all’Assessore della Salute, Ruggero Razza  ed a tutti i Prefetti della Regione Siciliana nella denunciano nella stessa dopo avere esaminato il contenuto della circolare, l’assenza del personale dei ‘Servizi bancari, postali, assicurativi e finanziari’nel novero delle “categorie di soggetti per i quali verrà effettuata la ricerca degli anticorpi anti-SARS CoV-2”.
 
“L’esclusione – dichiarano i  Segretari Regionali – desta stupore e  disappunto ed appare incomprensibile e priva di ogni giustificazione dal momento che le attività del settore sono classificate dalla Legge n.146 del 12/6/1990 tra i Servizi Pubblici Essenziali e che, sin dall’inizio dell’epidemia Covid-19, i lavoratori e le lavoratrici rientrano tra le categorie maggiormente esposte a rischi per la salute come peraltro confermato dai D.P.C.M. dell’ 11 e 25 marzo 2020 e dall’Ordinanza del Ministero della Salute del 20 marzo 2020”.
 
“Le Segreterie Regionali di Fabi, First Cisl , Fisac Cgil ,  Uilca Uil  e  Unisin  – concludo la lettera –   richiedendo l’inclusione dei lavoratori e delle lavoratrici rappresentati tra le ‘categorie di lavoratori maggiormente esposti e/o dei servizi pubblici essenziali’  interessate dall’attività di screening prevista dalla circolare”. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*