Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 40 - 13 gennaio 2020

Anno I - Num. 01 - 18 aprile 2012 Politica e società

La fortuna passa per il “Tubo”

di Clelia Barbanera
         

YouTubeSi chiamano “Youtubers” e sono i protagonisti del web 2.0 e non solo. Sono ragazzi della porta accanto che un giorno hanno deciso di metterci letteralmente la faccia. Fanno incetta di “likes” su Facebook e “followers” su Twitter. I video di questi giovani talenti di tutto il mondo sono di diverse tipologie: video-recensioni, cortometraggi, talk-shows, tutorials di tutti i generi, interviste e quant’altro.

Insomma, davvero per tutti i gusti!

Il sito Youtube fu creato e messo in rete negli Stati Uniti nel Febbraio del 2005, da tre impiegati di PayPal: Chad HurleySteve Chen e Jawed Karim, quest’ultimo è stato il primo Youtuber della storia con il suo video “Me at the zoo”, che ovviamente è il primo video in assoluto del sito. Da allora Youtube ha avuto un successo planetario, oggi è il terzo sito più visitato al mondo (dopo Google e Facebook), è disponibile in 54 lingue ed è localizzato in 42 paesi del mondo. In Italia è arrivato il 7 Giugno 2007, in contemporanea con altri 8 paesi tra cui Gran Bretagna, Giappone e Spagna.

Avendo capito le potenzialità di Youtube, moltissimi utenti iniziarono ad usufruire di un proprio spazio sul sito prendendo alla lettera il suo nome tecnico “channel” cioè canale e in molti hanno creato un vero e proprio palinsesto dove poter inserire non solo i video delle ricorrenze o delle giornate con gli amici ma, anche i video con le loro idee e le loro propensioni, espresse sia sottoforma di monologo, sia come sketch comici, sia come video-guide per utenti.

Molti personaggi, oggi famosi in tutto il mondo, devono il loro successo a Youtube: il cantante idolo delle teenagers Justin Bibier, la cantante filippina Charice Pempengco o Jenna Marbles, una delle donne con i video più visitati al mondo e che vanta ammiratori d’eccezione come la popstar Lady Gaga.

Youtube è anche una fonte di guadagno, attraverso, infatti, il programma Partner di Youtube, gli utenti con numerose visualizzazioni ed iscritti al proprio canale ricevono un compenso in proporzione ai “click” sui loro video.

Anche in Italia, molti talenti hanno avuto successo grazie al web, sono ormai conosciutissimi Frank Matano (Lamentecontorta), Guglielmo Scilla (Willwoosh) e Clio Zammatteo (Cliomakeup), che sono stati anche i primi ad essere usciti dal “tubo” ed essere finiti su altri schermi: Frank Matano oggi è uno degli inviati del programma televisivo “Le Iene” di Italia1,  Clio Zammatteo è make up artist per le sfilate di moda più prestigiose e conduce il programma “Clio Make Up” sul canale Real Time, Guglielmo Scilla conduce un programma radiofonico su Radio DeeJay, ha recitato nel cinepanettone Matrimonio a Parigi per la regia di Massimo Boldi ed è in questi giorni nelle sale cinematografiche con il film 10 regole per fare innamorare, tratto dal suo primo libro omonimo.

La serie 'Freaks!'Ma Willwoosh è anche uno dei protagonisti di Freaks! (letteralmente “scherzi della natura”), la prima webserie italiana il cui primo episodio è stato messo su Youtube l’8 Aprile 2011. Freaks! è sicuramente un esperimento ben riuscito ed è l’evidente dimostrazione che, per fortuna, questa generazione di nuovi famosi non intende adeguarsi agli eccessi dello star system, ma lavora sempre in funzione delle proprie idee e del favore di coloro che la sostengono e la ammirano.

La regia della serie è curata da altri due Youtubers famosi, si tratta di Matteo Bruno (Canesecco) e Claudio Di Biagio (Nonapritequestotubo), che interpreta anche il ruolo di uno dei protagonisti.

La trama della serie ricorda molto i telefilm di fantascienza più amati dal pubblico giovanile, dove si trovano personaggi che ottengono superpoteri e intrecciate storie d’amore: la storia di svolge a Roma, città in cui Giulia, Marco, Andrea, Viola e Silvio, si incontrano in seguito ad un incidente stradale. Poco dopo il loro incontro, i cinque protagonisti subiscono un misterioso svenimento collettivo e si risvegliano ben quattro mesi dopo a casa di Silvio, non ricordando nulla del tempo trascorso e scoprendo ognuno di possedere dei poteri sovrannaturali che non sanno ancora come gestire. Il gruppo si troverà, quindi, ad affrontare strani eventi e, nel frattempo, cercherà di scoprire le cause del loro “blackout” e il significato delle loro abilità.

La prima stagione di Freaks! ha riscosso un grande successo tra gli utenti con più di 8 milioni di visualizzazioni nei primi due mesi e ha ricevuto il premio come Miglior Serie al Telefilm Festival 2011. Nell’autunno del 2011, il cast ha annunciato la ripresa dei lavori per la seconda stagione.

Il sito ufficiale della serie è http://www.freakstheseries.com/. Il canale di Youtube è http://www.youtube.com/user/freakstheseries

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*