Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 28 / 2017

Anno I - Num. 05 - 16 febbraio 2013 Cultura e spettacolo

Il jazz di Mario Bellavista, armoniosa commistione tra sonorità americane e italiane

(Videointervista al jazzista Mario Bellavista e audiointervista alla pittrice Beatrice Feo Filangeri)

di Vilma Maria Costa
         

Palermo – La sala eventi della Feltrinelli, il 14 febbraio 2013, ha ospitato il maestro Mario Bellavista e il suo gruppo jazz composto dal sassofonista Jerry Weldon, dal contrabbassista Harvie S, dal batterista Mimmo Cafiero e dal trombettista Giampaolo Casati, che ne ha fatto parte per la serata, in quanto il trombettista del gruppo è, in realtà, Eric Miller.

Il quintetto si è esibito per la presentazione dell’ultimo CD del maestro Bellavista intitolato O Sole mio edito dalla Jazzy Record e che contiene sette brani inediti di cui sei del maestro Bellavista, uno del Maestro Cafiero e un ottavo brano che è, appunto O Sole mio da cui prende il titolo il CD, tutti i brani sono arrangiati dal maestro Cafiero.

A introdurre la serata il giornalista di Repubblica Gigi Razete che ha presentato il quintetto e il CD con professionalità e competenza.

Il quintetto ha deliziato il folto pubblico di appassionati intervenuto con alcuni brani di jazz standard e con O Sole mio, la cui interpretazione e arrangiamento in chiave jazz ha reso il pezzo facilmente orecchiabile e apprezzabile.

Un talento musicale italiano, anzi siciliano, quello di Bellavista che riesce a coniugare elevata preparazione musicale e conoscenza delle sonorità americane e italiane con le quali si destreggia con grande creatività realizzando il suo progetto: un jazz che possa essere più apprezzato dal pubblico italiano e che possa, se non proprio influenzare, quanto meno incuriosire i musicisti americani che da sempre hanno, invece, avuto un forte ascendente con il loro jazz sui musicisti italiani.

A rendere ancor più interessante il lavoro di Bellavista è la collaborazione con il maestro d’arte Beatrice Feo Filangeri che ha realizzato la copertina del CD: una gouache che raffigura lo Skyline di New York e che ben si colloca nella sua corrente del Pop Barocco. Colori caldi e solari e un sole trattenuto da un omino stilizzato sopra i tetti dei grattacieli della Grande Mela che La Filangeri spiega ai nostri microfoni che altro non è che Marietto, il suo grande amico Mario (Bellavista) che trattenendo il sole e giocando, quindi, con il titolo del suo CD, desidera trasmettere al pubblico il suo senso di appartenenza a una grande italianità espressa nella musicalità di O Sole mio.

TrinacriaNews ha avuto il piacere di intervistare il maestro Bellavista e il maestro d’arte Feo Filangeri


Mario Bellavista

Queste le domande che abbiamo rivolto al maestro Bellavista nella videointervista

  1. Maestro Bellavista lei ha dichiarato che con la sua musica jazz desidera fare assimilare ai musicisti americani armonie, sonorità tipiche del nostro paese ed ecco perché il titolo del Cd che contiene il brano omonimo O Sole mio, ma perché questa scelta?
  2. Questo lavoro musicale, appunto O Sole mio, è composto da sette suoi brani e uno del Maestro Cafiero e tutti i brani sono arrangiati da quest’ultimo e la casa discografica è la Jazzy Record, un editore indipendente che vuole promuovere la Musica dei musicisti siciliani, sembra che ci sia in lei un desiderio di ricerca musicale, ma che conduca verso quale obiettivo?
  3. Si tratta di un jazz americano con contaminazioni italiane perché vuole creare un genere musicale nuovo anche se basato su in modo tale che sia più apprezzato dai suoi connazionali o dagli italo-americani o per quale altro motivo?
  4. La copertina del CD è un’opera dell’artista Beatrice Feo Filangeri che è perfettamente coerente con la sua corrente del Pop Barocco, ma come è nata questa idea e perché di arricchire la sua musica con la pittura? E come è nata la collaborazione con la Feo Filangeri?

Queste le domande che abbiamo rivolto al maestro d’arte Feo Filangeri nell’audiointervista

  1. Maestro Beatrice Feo Filangeri ho avuto il piacere di intervistarla recentemente presso il suo Atelier, la copertina del CD da lei creata è uno skyline Pop barocco che raffigura NY con un sole che tinteggia tutta la cover di colori caldi e un sole trattenuto da un omino sui tetti della Grande Mela, che messaggio ha voluto trasmettere con questa raffigurazione?
  2. Approfittiamo per chiederle dei suoi prossimi impegni artistici del 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA
  1. Beatrice Feo Filangeri

    Grazie sempre a TrinacriaNews per la grande professionalità,e per la consueta attenzione rivolta a tutta la cultura siciliana ed internazionale.
    BFF

    Rispondi
    1. Vilma Maria Costa Autore

      Grazie mille maestro Feo Filangeri. Siamo sempre ben felici di seguirla nel suo interessante Pop Barocco. Ci vediamo al suo prossimo evento.

      Rispondi

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*