Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 42 - 7 giugno 2020

Anno III - Num. 16 - 29 marzo 2015 Sport

I° Slalom di Babbaurra con 31 piloti tra i più bravi e blasonati del circus degli Slalom

di Rosario Lo Cicero
         

X1-9 Angelica Giamboi URL IMMAGINE SOCIALSan Cataldo (CL) – Si è svolto domenica 10 maggio, grazie all’organizzazione Tempo s.r.l. di Eros Di Prima, il “I° Slalom di Babbaurra”. La gara ha avuto luogo sul suggestivo Monte Babbaurra, appunto, situato nel comune di San Cataldo. Nonostante sia alla prima edizione e questa non abbia quindi, almeno per il momento, alcuna validità, ha richiamato 31 piloti e tra questi, alcuni tra i più bravi e blasonati del circus degli Slalom. Hanno preso il via l’alfiere della Catania Corse, il veterano Nicolò Incammisa (Radical SR4) con Salvatore Miccichè (Radical SR4) del Motoclub Nisseno e poi ancora Salvatore Caruso (Elia Avrio Suzuki) anche lui della Catania Corse e con loro Antonino Rotolo (Formula Gloria CP 8) della Giarre Corse. Dello Slalom anche la brava Angelica Giamboi al volante, così come il padre Alfredo, della fida Fiat X1/9.

C’è da sottolineare che, qualche giorno prima le fissare verifiche tecnico-sportive del sabato, l’organizzatore, aveva annunciato 56 iscritti, sicuramente corrispondenti al numero di schede d’iscrizione fattegli pervenire da Piloti e da Scuderie: una cattiva abitudine che andrebbe, in futuro, evitata, poiché danneggia l’immagine dello sport e provoca un danno allo stesso Organizzatore.

Dette verifiche tecnico-sportive, hanno avuto luogo, sabato 9 maggio, dalle 15.30 alle 19, presso il bar Lumiere di San Cataldo.

Undici le postazioni dislocate sapientemente sui 2,700km della SS122 che i piloti hanno affrontate tre volte. La direzione gara è stata affidata al nisseno Michele Vecchio ed è stata impeccabile.

Godibile, come sempre quando rombano i motori, lo spettacolo offerto dai partecipanti, tanto da e richiamare il pubblico delle grandi occasioni. Nella prima manche ha prevalso la Elia Avrio Suzuki di Salvatore Caruso che ha preceduto di poco più di 3” la Radical SR4 di Nicolò Incammina e la sempre più sorprendente Renault Clio Williams di Maurizio Anzalone (Motor Team Nisseno). Quarto posto per la Formula Gloria CP8 di Antonino Rotolo.

Nella seconda manche, grazie ai due coni abbattuti dalla Elia Avrio Suzuki di Salvatore Caruso, svettava la Radical SR4 di Nicolò Incammisa, il quale precedeva la Renault Clio Williams di Maurizio Anzalone e la Peugeot 205 Rally di Modesto Sollima. Nella terza manche è stato ancora l’esperto Nicolà Incammina a piazzare davanti alla Elia Avrio di Salvatore Caruso ed alla stupefacente Renault Clio Williams del sempre velocissimo e concentrato Mauriuzio Anzalone, la sua Radical SR4.

Da evidenziare la prova di Angelica Giamboi, la quale, al volante della sua fida Fiat x1/9, si è piazzata al 14° posto della classifica assoluta ed ha vinto la coppa riservata alle Dame.

I piloti si concentrano adesso, sulla 12^ edizione dello Slalom Internazionale dei Marmi di Custonaci, prova valida per il Trofeo Centro/Sud, per la Coppa ACi-Sport 6^ zona e per il Campionato Siciliano Slalom che si svolgerà, grazie all’organizzazione del “Promoter Kinisia”, nel bellissimo Centro, sito nella provincia di Trapani, domenica 17 maggio.

foto di Claudia Scavone  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*