Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VI - Num. 33 / 2018

Anno VI - Num. 32 - 9 aprile 2018 Politica e società

Giuseppe Gargano nuovo segretario generale UILCA Sicilia

di Redazione TrinacriaNews
         

Giuseppe Gargano, dipendente Unicredit, sindacalista di lungo corso, originario di Collesano (Pa), è stato eletto segretario generale della Uilca, il sindacato dei bancari, degli assicurativi e degli esattoriali.

Nei giorni 3 e 4 maggio  si è celebrato il Congresso della UILCA Sicilia Il segretario generale uscente, Gino Sammarco, ha proposto all’assemblea la candidatura di Gargano che è stato eletto all’unanimità.

A lui si affiancano i segretari regionali Riccardo Ballotta (Unicredit) , Clelia Calcagno (Banca Agricola Popolare di Ragusa) Franca Giaconia (Intesa SanPaolo), e il tesoriere Nino Sanfratello (Banca Sella). Gino Sammarco, invece, è stato acclamato alla guida dell’Assemblea dei dirigenti siciliani Uilca.

“Ci attende un periodo complesso, dal rinnovo del Ccnl dei bancari alle più specifiche problematiche regionali”, afferma Giuseppe Gargano. “La trasformazione del lavoro in banca continua – insieme ai continui cambiamenti degli assetti proprietari ed alle chiusure di sportelli con conseguente contrazione degli organici, richiederà al sindacato la massima attenzione a garanzia dei livelli occupazionali e delle tutele per i lavoratori”.

“La guida d Gino Sammarco ha fatto crescere in termini di rappresentatività la Uilca Sicilia in tutti i settori, quasi triplicando gli iscritti in Regione negli ultimi 8 anni, in linea con i successi della Uil e a conferma di scelte politiche virtuose. La nuova Segreteria –conclude – continuerà tale opera battendosi per i lavoratori in sintonia con le linee politiche della Uilca nazionale e della Confederazione”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*