Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 42 - 7 giugno 2020

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020 Politica e società

Finanziaria, Barone (Uil Sicilia): “Provvedimenti poco efficaci. E’ una politica che parla solo a stessa, più intenta a cedere mance “

di Redazione TrinacriaNews
         

Palermo. “La Regione siciliana ha dato poche risposte all’emergenza coronavirus. Per gli operatori della sanità le uniche certezze, infatti, restano solo i fondi che il governo nazionale ha ancora messo a disposizione nel “Cura Italia”, il governo Musumeci non ha stanziato nemmeno un euro. Al di là di chiamare eroi, operatori, medici e infermieri, gli emendamenti che ci sono, sono solo mere dichiarazioni di principio”. Non è positivo il giudizio del segretario generale della Uil Sicilia, Claudio Barone, che sulla manovra economica aggiunge: “Avevamo chiesto gli sgravi dei contributi previdenziali per le aziende che ripartivano con tutti i lavoratori, e quindi con la piena occupazione, ma non c’è stata risposta. Finanziare gli sgravi solo per le nuove assunzioni sembra più una beffa, si devono difendere invece i posti che già ci sono e che oggi sono a rischio. Bisogna intervenire in maniera concreta, vi sono settori come quello del Turismo in forte crisi. Ma i danni sono ovunque, dal Petrolchimico all’agricoltura e su queste emergenze nessuna soluzione concreta”. E Barone conclude: “E’ una Finanziaria con provvedimenti poco efficaci. E’ una politica che parla solo a stessa, più intenta a cedere mance che non a dare risposte per far ripartire la nostra economia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*