Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020

Anno III - Num. 15 - 24 gennaio 2015 Cultura e spettacolo

Docenti Liceo Artistico Design Ceramico Caltagirone in agitazione per Piano dimensionamento rete scolastica Sicilia 2015-2016

di Redazione TrinacriaNews
         

liceo artistico per la ceramica caltagirone URL IMMAGINE SOCIALI docenti del Liceo Artistico per la ceramica di Caltagirone hanno fatto pervenire in redazione un comunicato di denuncia di quanto sostengono avvenga al tavolo regionale dell’assessore Lo Bello (formazione e istruzione) per la ‘razionalizzazione’ degli istituti superiori. Ecco di seguito il contenuto del comunicato:

Il ”piano di dimensionamento della rete scolastica della Sicilia per l’anno scolastico 2015_2016” con D.A. n.1041 del 26.02.2015 dell’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale retto dall’assessore On. Maria Lo Bello è stato approvato.

Con questo atto viene esclusa la possibilità dell’accorpamento del Liceo Artistico in Design Ceramico “Luigi Sturzo” con il Liceo Classico-Linguistico “B.Secusio” al fine di costituire un polo liceale che risponde alle istanze della comunità scolastica e del territorio e che avrebbe rilanciato la scuola voluta da Luigi Sturzo nel 1918.

L’assessore Maria Lo Bello, nonostante le rassicurazioni date in più sedi istituzionali (la V Commissione Cultura, Formazione e Lavoro della Regione Sicilia), le dichiarazioni pubbliche rilasciate e attraverso gli incontri avuti con il corpo docente della scuola e con i parlamentari del calatino, on. Concetta Raia e On. Francesco Cappello, in modo VERGOGNOSO e “GATTOPARDESCO” non ha voluto assumersi nessuna responsabilità in merito all’accorpamento della nostra scuola con il Liceo “B. Secusio” di Caltagirone. Inoltre anche il Miur rappresentato dal funzionario dott. Cecala ha totalmente disatteso quelli che erano gli impegni presi in presenza della V’ commissione, affermando con toni espliciti che alcuni istituti di ‘eccellenza’ dovevano assolutamente essere attenzionati, infatti non hanno assolutamente rispettato quelli che erano gli impegni assunti. Ma resta un vuoto relativo a questa decisione,  e cioè il perché non è stato deciso di modificare la tanto aspettata razionalizzazione( che a questo punto bisogna pensare che ci sono altri interessi?quali non è dato sapere. Perché ci chiediamo a sto punto a chi può giovare un accorpamento tra due scuole a 50 km di distanza, con tutte le difficoltà alle famiglie, agli studenti a tutto il personale della scuola.

Hanno mantenuto lo “status quo” comodo a chi è incapace di affrontare e risolvere i problemi.

I docenti, il personale, gli studenti e le famiglie del Liceo Artistico “Luigi Sturzo” di Caltagirone per il secondo anno scolastico consecutivo denunciano l’incapacità, la scarsa attendibilità e la poca attenzione della politica regionale a risolvere le problematiche della scuola.

Si impegnano fin da ora ad intraprendere tutte quelle iniziative di protesta, politiche, culturali e giuridiche che possano condurre ad una soluzione affinché la scuola ritorni ad essere riferimento per la cultura e lo sviluppo artigianale del nostro territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
  1. laura

    Considerato che , allo stato attuale delle cose, i piani di dimensionamento sembrano studiati per una “scuola marziana” senza logica e senza la minima conoscenza delle reali problematiche; considerato che, in un piano di dimensionamento, la prima cosa da attenzionare, dovrebbe essere il bene dell’utenza e di quanti operano nella istituzione scuola; Considerato che i suddetti piani di dimensionamento, sono solo operazioni e giochi a tavolino a scapito dei principali attori della scuola a vantaggio di interessi di pochi e a tutti sconosciuti . Sembra doveroso condannare e giudicare gli operanti di queste azioni senza senso e “barbare”. Come tutte le manovre italiane che non mirano più al bene comune e all’interesse di tutti, da moltissimi anni, è giusto prendere le dovute distanze e “armarsi” intelligentemente contro queste lotte di casta che ormai invadono il nostro paese.

    Rispondi

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*