Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 43 - 1 settembre 2020

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020 Politica e società

Coronavirus: l’Esercito igienizza gli Uffici giudiziari di Messina

di Redazione TrinacriaNews
         

Messina, 3 maggio 2020. Dalle prime ore del mattino di oggi, a seguito della richiesta avanzata dalla Corte d’Appello di Messina, i nuclei disinfettori della Brigata “Aosta” in forza ai reparti messinesi del 5° reggimento fanteria “Aosta” e del 24° reggimento artiglieria “Peloritani”, sono stati impegnati nella disinfezione delle aule giudiziarie e delle pertinenze del Palazzo di Giustizia di Messina.
In particolare, i militari hanno sanificato gli uffici e i locali in uso ai dipendenti della struttura, abbattendo la carica microbica nelle aree di uso comune in cui maggiore può essere il rischio di un eventuale contagio da COVID-19.

L’attività, ha interessato l’intero Palazzo Piacentini in cui sono state sanificate la Corte d’Appello, la Procura Generale, il Tribunale Ordinario, la Procura della Repubblica e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati. Successivamente, l’attività è proseguita presso la Sezione di Polizia Giudiziaria e gli uffici distrettuali dislocati nelle sedi distaccate oltre alle aree viciniore quali piazza Francesco Maurolico, piazza Salvatore Pugliatti e piazza Natale Masuccio.

L’impegno messo in campo dagli uomini e dalle donne della “Aosta” in tutta la Sicilia contro l’emergenza Coronavirus proseguirà anche nella cosiddetta “Fase 2” con un’opera di controllo per impedire il diffondersi del contagio.

Il ruolo dei militari, insieme all’impegno nell’operazione “Strade sicure”, continuerà in forme diverse mettendo in campo anche i mezzi militari per il trasporto di materiali e assicurando una costante presenza di assetti sanitari sul territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*