Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno X - Num. 51 - 28 dicembre 2022

Anno X - Num. 50 - 24 ottobre 2022 Cultura e spettacolo

Concerto “Palermo fin de siècle: la musica dei Florio”

Stagione Concertistica del Conservatorio di musica “Alessandro Scarlatti” in collaborazione con il Museo regionale Palazzo Mirto. Giovedì 10 novembre 2022, 20.45

di Redazione TrinacriaNews
         

Palermo – Giovedì 10 novembre la Stagione Concertistica del Conservatorio di musica “Alessandro Scarlatti” si sposta a Palazzo Mirto (via Merlo 2) per restituire al meglio le atmosfere sonore e le suggestioni della Palermo fin de siècle. Il programma proposto, con il quale il Museo annuncerà la chiusura temporanea per le riprese interne della fiction I leoni di Sicilia, riassume gli aspetti più caratteristici della musica a Palermo tra Otto e Novecento. Docenti, allievi ed ex allievi (Fabio Ciulla, Emanuele Buzi, Noemi Mazzarese, Federica Quattrocchi, Gaia e Serena Romano, Margherita Santangelo, Riccardo Lo Coco, Maurizio Maiorana, Maria Elisabetta Trupiano) faranno rivivere i generi più caratteristici della Palermo degli ultimi Florio, tra pagine d’opera e romanze, pezzi da salotto e canzoni siciliane appena riscoperte ed eseguite sia nella versione da salotto (pianoforte) che in quella di strada (chitarra e mandolini), sino all’irrompere dei ritmi americani negli anni Venti e al ripensamento attuale del fox trot e delle melodie tradizionali raccolte da Alberto Favara (Salvatore Bonafede, Giovanni Mattaliano).

Inizio ore 20.45 con ingresso libero sino ad esaurimento posti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*