Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno X - Num. 49 - 23 giugno 2022

Anno IX - Num. 46 - 02 ottobre 2021 Politica e società

[Comune Palermo] Cittadinanza onoraria di Palermo al Milite Ignoto. Orlando: “Per non dimenticare quelle tristi pagine del nostro passato”

di Redazione TrinacriaNews
         

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha conferito questa mattina  la cittadinanza onoraria della Città di Palermo al Milite Ignoto.

Il conferimento è avvenuto nel corso della cerimonia per la ricorrenza del 4 novembre, giorno dell’Unità nazionale e giornata delle Forze armate, che si è svolta alla presenza del prefetto di Palermo Giuseppe Forlani, del comandante militare dell’esercito in Sicilia, il generale di divisione Maurizio Angelo Scardino e delle maggiori Autorità civili e militari della Città, in piazza Vittorio Veneto, presso il monumento ai Caduti.

Il riconoscimento è stato conferito “per rinnovare la memoria degli orrori del primo conflitto mondiale, in cui persero la vita seicentocinquantamila militari italiani, e di quel numero enorme che rimase senza nome, resti di corpi mai identificati”.

E ancora, “per non dimenticare quelle tristi pagine del nostro passato in apparenza lontane, rammentando che soltanto una memoria, viva e attenta di quei conflitti può consolidare e rendere sempre più irrinunciabili politiche di pace, libertà, convivenza tra popoli, rispetto dei diritti umani e delle minoranze contro ogni egoismo e nazionalismo aggressivo”.

In allegato determinazione sindacale relativa al conferimento della Cittadinanza onoraria.

TESTO CITTADINANZA MILITE IGNOTO

Per rinnovare la memoria degli orrori del primo conflitto mondiale, in cui persero la vita seicentocinquantamila militari italiani, e di quel numero enorme che rimase senza nome, resti di corpi mai identificati.

Per onorare il sacrificio di quanti combatterono e resistettero coraggiosamente donando la propria esistenza, il sacrificio di quelle madri alla ricerca delle spoglie dei loro figli mai rinvenute e il sacrificio di quella donna che per tutte sceglieva il corpo di un figlio, un soldato disperso.

Per aver rappresentato tutti gli uomini deceduti in guerra per una popolazione in lutto, e rappresentare ancora oggi, anche per le giovani generazioni, la memoria delle gesta di eventi bellici più significativi della storia, macerie materiali e morali, sulle quali si sono costruiti i valori costituzionali di libertà e democrazia e i principi fondanti l’Europa moderna.

Per ricordare il centenario della traslazione nel sacello dell’Altare della Patria, della salma del soldato ignoto eroicamente morto in guerra, deposta a simbolo dell’immolazione e del valore di tutti i soldati vittime della Grande Guerra e successivamente di tutti i Caduti per la Nazione.        

Per non dimenticare quelle tristi pagine del nostro passato in apparenza lontane, rammentando che soltanto una memoria, viva e attenta di quei conflitti può consolidare e rendere sempre più irrinunciabili politiche di pace, libertà, convivenza tra popoli, rispetto dei diritti umani e delle minoranze contro ogni egoismo e nazionalismo aggressivo.

IL SINDACO

manifestando stima, ammirazione e gratitudine per il sacrificio dei soldati caduti in guerra, sul quale è stato edificato lo Stato unito e democratico sino alla costituzione dell’Unione Europea

DETERMINA

di conferire la Cittadinanza Onoraria della Città di Palermo al Milite Ignoto.

                                                                  Leoluca Orlando

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*