Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VI - Num. 35 / 2018

Anno VI - Num. 35 - 29 novembre 2018 Sport

CESSIONE DEL PALERMO CALCIO FATTA

di Benedetto Fontana
         

Dopo anni di chiacchiere, di promesse, di tentativi di arresti, fallimenti e salvataggi sembra che l’era di Maurizio Zamparini, proprietario chiacchierone e chiacchierato della squadra di calcio U.S. Città di Palermo, sia definitivamente finita a favore di un Gruppo  definito “di riconosciuta solidità ed acclarato spessore imprenditoriale e finanziario, dal respiro internazionale e quotato in borsa” dal nome <Sport Capital Investments Ltd> in esecuzione dell’accordo preliminare firmato il 30 novembre 2018 pronto ad accollarsi l’attuale esposizione debitoria del Club, a coprire tutti i costi di gestione relativi alla restante parte della stagione in corso ed alla realizzazione delle infrastrutture (costruzione del nuovo stadio e del centro sportivo) finalizzate ad incrementare il patrimonio e le ambizioni della società.

Finiranno così tutte le esternazioni istintive ed evitabili, talvolta inutili del vulcanico ex proprietario e cominceranno, con l’augurio di tutti i tifosi e cittadini palermitani, i programmi e la realizzazione di obiettivi di alta classifica e di portata internazionale.

E’ stato anticipato che nel prossimo Consiglio d’Amministrazione saranno nominati Clive Richardson ed Emanuele Facile, rispettivamente, nuovo Presidente e nuovo Amministratore Delegato della Società U.S. Città di Palermo.

Nel frattempo, la squadra rosanero – derubata a giugno scorso di una promozione in serie A da un complotto nazionale di ingiustizie – è in vetta al campionato di serie B, “campione d’inverno” con 5 punti di vantaggio sulla seconda, ed aspira a raggiungere l’obiettivo di una categoria superiore che sicuramente le compete.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*