Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020 Comunicati stampa

Cassa integrazione, Barone (Uil Sicilia): “Regione renda disponibili alle aziende i moduli per anticipo indennità”

di Redazione TrinacriaNews
         

Palermo. “Non ci possono essere ulteriori ritardi. Senza moduli per la cassa integrazione in deroga nessun lavoratore potrà accedere all’anticipazione dell’indennità da parte delle banche. L’assessorato regionale al Lavoro deve quindi rendere disponibili alle aziende i moduli per presentare le domande. Solo dopo il lavoratore potrà, infatti, contattare la banca e, sulla base della richiesta certificata dall’azienda, chiedere l’anticipazione della Cigd”. Così Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia, che spiega: “Cgil, Cisl e Uil nazionali, insieme alle banche, hanno sottoscritto l’accordo per l’anticipazione delle indennità ai lavoratori. Ma per fare questo bisogna consentire alle aziende di avviare la procedura. La Regione, che ha la responsabilità della concessione del beneficio, deve quindi attrezzarsi di una piattaforma informatica efficiente e personale, anche in telelavoro, per potere trasmettere all’Inps le domande che dovrà poi liquidare. Ma adesso senza attendere la conclusione dell’iter basta la semplice domanda certificata dall’azienda per consentire al lavoratore di avere anticipato un reddito fondamentale per andare avanti in questo momento di forte crisi. Il governo regionale quindi non perda altro tempo”.    

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*