Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 43 - 1 settembre 2020

Anno VIII - Num. 43 - 01 settembre 2020 Politica e società

Camera ratifica Convenzione ILO su eliminazione violenza e molestie su luogo di lavoro. Ora tocca al Senato

Convenzione adottata a Ginevra il 21 giugno 2019 di ieri la ratifica alla Camera.

di Redazione TrinacriaNews
         

Un passo determinante nel contrasto ad ogni forma di discriminazione e di violenza di genere. Ieri alla camera dei deputati è stata votata senza, nessun voto contrario, la ratifica della convenzione numero 190 ILO su molestie, molestie sessuali e violenze sul posto di lavoro

La convenzione ora passa al senato.

Probabilmente alla ratifica definitiva tutti i media saranno pronti a celebrarne l’importanza. Intanto il nostro giornale si pregia di darne notizia grazie alla fattiva azione e comunicazione della Segretaria Nazionale Uil Sonia Ostrica che dichiara: “È un passaggio molto importante e per i diritti di chi lavora nel nostro paese, eppure c’è stato un silenzio mediatico agghiacciante.  A ridosso di elezioni che hanno visto tanta divisione nel paese sarebbe stato un segnale importante registrare e dare risalto all’unanimità di intenti su una norma i cui contenuti sono davvero straordinariamente innovativi”.

Dichiarazione della Ministra Bonetti di ieri: “Oggi è una giornata importante per le donne. Con la ratifica da parte della Camera dei Deputati della Convenzione International Labour Organization sull’eliminazione della violenza e delle molestie sul luogo di lavoro, adottata a Ginevra il 21 giugno 2019, il nostro Paese compie un passo determinante nel contrasto ad ogni forma di discriminazione e di violenza di genere. È su queste basi che all’inizio del mio mandato ho scelto di mettere la violenza economica al centro della Giornata per il contrasto alla violenza contro le donne, auspicando che il Parlamento italiano fosse tra i primi a ratificare la Convenzione. Autonomia vuol dire libertà di scegliere di dire no alla violenza, per se stesse e per i propri figli. Vuol dire dignità, vuol dire dare concretezza ad una verità grande: libera puoi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*