Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 30 / 2017

Anno V - Num. 30 - 26 novembre 2017 Politica e società

Big data: i miei dati contano

Martedì 12 dicembre presso la chiesa Sant’Antonio Abate a Piazza Marina a Palermo

di Redazione TrinacriaNews
         

Altroconsumo, dopo il successo del Festivalfuturo, torna sulla necessità di garantire che i diritti dei consumatori siano tutelati anche in rete.

Martedì 12 dicembre presso la chiesa Sant’Antonio Abate a Piazza Marina a Palermo, esperti e docenti si confronteranno per analizzare la filiera dell’economia dei dati, perché sia più responsabile e sostenibile.

Dopo i saluti introduttivi di:

Fabrizio Micari, rettore dell’università degli studi di Palermo,

Marcello Chiodi, dir. dip. scienze economiche, statistiche e aziendali università di Palermo

Roberto Rizzo, commissario straordinario Ersu Palermo

Intervengono, moderati da Grazia Gulino, giornalista:

Riccardo Di Grusa, rappresentante regionale Altroconsumo

Fabio Massimo Lo Verde, associato di sociologia dei consumi e degli stili di vita, università degli Studi di Palermo

Guido Smorto, ordinario di diritto privato comparato e analisi economica del diritto, università degli Studi di Palermo

Ornella Giambalvo, ordinario di statistica sociale, delegata al coordinamento delle attività stage e tirocini, università degli Studi di Palermo

Fabio Mazzola, pro rettore vicario e ordinario di politica economica, università degli Studi di Palermo

La partecipazione è gratuita, per informazioni:

Riccardo Di Grusa rappresentantesicilia@altroconsumo.it oppure 340.2887501

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*