Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VII - Num. 38 / 2019

Anno III - Num. 17 - 06 giugno 2015 Cultura e spettacolo

“Bagheria in festa: San Giuseppe e le tradizioni bagheresi” presentato programma della festa dedicata al santo patrono

di Redazione TrinacriaNews
         

festabagheria URL IMMAGINE SOCIALBAGHERIA – Nonostante il delicato periodo di dissesto, il comune di Bagheria è riuscito a reperire i fondi (di bilancio 2012 e in dodicesimi) per promuovere cultura e arte e per garantire il regolare svolgimento della festa padronale di San Giuseppe.
Il Sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, insieme all’assessore alla Cultura e Spettacolo,Rosanna Balistreri, hanno presentato ieri, 29 luglio 2015, il programma ufficiale del tradizionale appuntamento estivo “Bagheria in festa. San Giuseppe e le tradizioni bagheresi”.
Gli eventi laici della festività si svolgeranno dal 30 luglio al 3 agosto e verteranno sui temi della storia e del folklore della città delle Ville: giochi della tradizione a Villa Ugdulena, sfilata dei carretti siciliani per le vie storiche della città, visite guidate presso Villa Butera, diversi spettacoli teatrali e concerti musicali e tanto altre iniziative.
L’obiettivo principale, fissato dal comune di Bagheria, è quello di rivalutare il patrimonio artistico e culturale della città.
Location sotto i riflettori saranno villa Cutò, villetta Ugdulena, piazza Madrice, villa Butera, corso Umberto I con la tradizionale sfilata di 20 carretti siciliani che si fermeranno in punti strategici del percorso che partirà da villa San Cataldo per far eseguire i “canti dei carrittieri”.
“Ogni attività promossa servirà ad elevare l’immagine e la storia di Bagheria – ha detto l’assessore Balistreri – Un percorso che avrà bisogno di tempo e dedizione e che mira a collocare la città ad un gradino superiore rispetto a quello ottenuto fino ad oggi”.
Tra gli appuntamenti citiamo il concerto di oggi, giovedì 30 luglio a villa Cutò, della viola di Clara Belladone accompagnata al piano di Rayna Karjieva con musiche di Karl Stamitz e Alessandro Rolla, concerto offerto dai Lions Club di Bagheria, altro evento d’eccezione lo spettacolo di venerdì 31 luglio, replicato alla presenza del console Argentino sabato 1 agosto “El Hombre cito del azulejo” “Il piccolo uomo della piastrella” tratto da “Misteriosa Buenos Aires” di Manuel Mujica Lainez.
Non mancheranno spettacoli di danza, le visite guidate di villa Butera, letture animate “San Giuseppe a strappo” a cura di Apertura a strappo.
Sabato da registrare anche il concerto dei QBeta “Vento meticcio” alle 21, a piazza Madrice. Domenica 2 agosto, a cura del LUM “Michele Mancini” ci sarà l’inaugurazione del centro studi dedicato al critico cinematografico Gregorio Napoli e a villa Cutò Il Salotto del Gattopardo presenta “Polvere di stelle” revival di canzoni del cinema dello Star System.
Lunedì 3 agosto si ripropone la sfilata di 20 carretti siciliani, come già detto, accompagnati dai tamburinai di Baaria e la festa si chiude in musica con le suadenti note di Anna Bonomolo e Sebastiano Alioto che chiuderanno la festa edizione 2015.
Discorso a parte meritano le luminarie e i fuochi di artificio che l’amministrazione comunale ha comunque garantito ma che non possono essere pagate con fondi comunali perché gli appositi capitoli sono a zero.
I giornalisti presenti durante la conferenza stampa hanno chiesto all’amministrazione se la consueta Processione del Santo ci sarà.
“Il nostro programma cura l’aspetto laico e non siamo noi a decidere sugli aspetti religiosi della festa” – specifica l’assessore Balistreri che si mostra disponibile a ridiscuterne con padre La Mendola, arciprete di Bagheria, che in un comunicato di ieri aveva dichiarato: “Comunichiamo al riguardo come Parroco responsabile a termine di diritto canonico e come Confraternita all’unanimità come sancito dalla riunione straordinaria tenutasi ieri che la festa di San Giuseppe non si farà”.
Anche il sindaco risponde alle domande incalzanti dei giornalisti presenti: “Siamo partiti pensando, visto il taglio che volevamo dare alla festa, di poter utilizzare parte dei fondi destinati agli “Itinerari Guttusiani” che prevedevano non solo la promozione di Renato Guttuso ma anche delle tradizioni culturali bagheresi che derivano dalla sua arte, purtroppo è arrivato il “No” da parte del consulente scientifico, il dottor Carapezza, decisione che è nelle sue competenze e che abbiamo comunque accettato e ci siamo mossi per studiare a fondo il bilancio e reperire capitolo per capitolo ciò che era possibile, 16 mila euro.” – spiega Cinque.
A sciorinare i costi l’assessore Balistreri: “8 mila per la sfilata dei 20 carretti, 2.800 per il concerto di Anna Bonomolo, 2 mila per il concerto bandistico con i suoi numerosi elementi, 4 mila per i QBeta, troveremo il modo di pagare i giochi di artificio e le luminarie”.
“La festa serve a promuovere l’immagine di questa città, devo tutelarne l’immagine e devo offrire un periodo gioioso a chi lo vuole e lo pretende – continua il Sindaco – non abbiamo mai detto che la festa non si faceva, sono solo mancati i fondi su cui contavamo, non ci è stato alcun dietrofront da parte dell’amministrazione come detto in un articolo di stampa locale, ci è spiaciuto infatti che si sia ascoltata una sola fonte e che non siamo stati contattati affinché si verificasse la veridicità di quanto messo in bocca all’assessore Balistreri e cioè che la festa non si facesse”.
Il programma di eventi è una realtà, speriamo che la confraternita possa fare una riflessione e far contenti i tanti devoti organizzando la Processione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*