Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VII - Num. 37 / 2019

Anno IV - Num. 21 - 02 marzo 2016 Politica e società

Arriva in Sicilia il progetto sulla sicurezza stradale Ania Campus 2016

Toccherà 16 città italiane e 14 regioni, fra queste la Sicilia. A Palermo alle 11:00 venerdì 18 marzo in via Galatea. Iniziativa realizzata da Fondazione Ania in collaborazione con Polizia di Stato

di Redazione TrinacriaNews
         

incidente URL IMMAGINE SOCIALDurerà oltre un mese e mezzo, il progetto di “Ania Campus 2016”, che toccherà 16 città italiane e 14 regioni, fra queste Palermo e la Sicilia, in cui saranno coinvolti oltre 1.500 studenti delle scuole superiori.
Il progetto è dedicato ai giovani studenti per la loro sicurezza sulle due ruote ed è promosso dal Dipartimento delle Politiche Giovanili (Presidenza del Consiglio).
Anche a Palermo, alle ore 11:00 di venerdì 18 Marzo in via Galatea (zona teatro Zappalà), sarà allestito un Campus dove circa 100 studenti dell’Istituto Tecnico per il Turismo ‘Marco Polo’ avranno la possibilità di svolgere lezioni teoriche e prove di guida sicura su motocicli e ciclomotori. Saranno, inoltre, diffusi dati relativi all’incidentalità stradale dei soggetti vulnerabili in Italia, con focus su Palermo e la Sicilia.
Tecnologia, divertimento, formazione e informazione. Sono questi gli ingredienti base dell’iniziativa realizzata dalla Fondazione Ania in collaborazione con la Polizia di Stato e la Federazione motociclistica italiana, promossa dal Dipartimento delle politiche giovanili.
Lo scopo è quello di insegnare, soprattutto ai giovani, a rispettare le regole della strada e le tecniche di guida sicura sulle due ruote.
In ogni città sarà allestito un Campus, con un’area dedicata alla teoria e un vero e proprio circuito per le prove pratiche di guida sicura. Nel solo 2014, sulle strade italiane, hanno perso la vita 816 persone e oltre 55mila sono rimasti ferite, a seguito di un incidente stradale su un mezzo di questo tipo.
I ragazzi, dopo aver svolto la parte teorica, proveranno ad affrontare, secondo le regole apprese, il circuito predisposto, sotto la supervisione di istruttori e piloti professionisti.
Ogni mezzo utilizzato per le esercitazioni sarà equipaggiato con una telecamera che riprenderà le manovre eseguite dal conducente. I video saranno utilizzati a scopo didattico, mettendo in evidenza eventuali errori o manovre non corrette.
In ogni tappa la Polizia stradale sarà presente con il Pullman Azzurro, l’aula multimediale itinerante, a bordo della quale gli specialisti della Polizia spiegheranno ai giovani i più importanti aspetti della sicurezza sulle due ruote.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*