Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 44 - 16 novembre 2020

Anno VIII - Num. 43 - 01 settembre 2020 Comunicati stampa

Amato-Pocorobba-Cascio Ingurgio (Confintesa Sanità Sicilia-Konsumer Sicilia-Associazione a tutela del Medico): Responsabilità civica e istituzionale in un momento critico per la sanità regionale

di Redazione TrinacriaNews
         

L’incubo che tutti noi cittadini temevamo rischia, con il passare dei giorni, di avverarsi pericolosamente. Le strutture sanitarie iniziano pericolosamente a crollare sotto i colpi di una pandemia che non guarda in faccia nessuno e che, stavolta, non sembra conoscere la parola “resa”.

L’ARNAS Civico ha fatto sapere di aver occupato tutte le proprie postazioni con l’ossigeno nell’area COVID, un reparto (quello di medicina) isolato e nell’impossibilità di ricevere nuovi pazienti, il nosocomio di Partinico è al limite dei ricoveri possibili e a Villa Sofia-Cervello la situazione non è meno critica.

In questo momento storico, politica, sanità e privati cittadini devono essere più coesi che mai – queste le parole dell’Avv. Giancarlo Pocorobba, Presidente di Konsumer Sicilia – mettere la testa sotto la sabbia o lasciarsi andare a proteste effimere o guerriglie urbane non migliorerà di certo le cose”.

Oggi è in pericolo non solo il diritto alla salute, ma anche la vita di chi lotta ogni giorno per garantire quest’ultimo – gli fanno eco il Dr. Domenico Amato, Segretario Confintesa Sanità Sicilia e il Dott. Giovanni Cascio Ingurgio, Presidente dell’Associazione A Tutela del Medico – mai come oggi bisogna rispettare le regole, ne vale della nostra vita e di coloro i quali ci stanno accanto. Solo un forte senso civico e di responsabilità potrà aiutarci a vincere questa nuova ed estenuante battaglia”.

Comunicato Stampa

Palermo, 09/11/2020 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*