Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VI - Num. 34 / 2018

Anno VI - Num. 33 - 15 giugno 2018 Cultura e spettacolo

394° FESTINO DI SANTA ROSALIA: I PALERMITANI PROTAGONISTI CON “LA FURA DELS BAUS”

di Redazione TrinacriaNews
         

30 giugno 2018 – “La Fura dels Baus”, la celebre compagnia catalana, parteciperà al 394esimo “Festino di Santa Rosalia” organizzato dalla VM Agency Group di Vincenzo Montanelli, con la direzione artistica di Lollo Franco e Letizia Battaglia e il coordinamento artistico di Santina Franco.

Sono loro, dunque, i “trasgressivi” e innovativi artisti spagnoli, i primi ospiti internazionali di una manifestazione di grande spessore artistico: e come sempre avviene per i loro grandi spettacoli internazionali, il pubblico diventerà parte integrante del loro show vivace, geniale e ricco di colpi di scena.

La Fura del Baus, infatti, ha già iniziato il reclutamento dei “volontari” palermitani, circa 50 persone, che avranno la grande opportunità di essere protagonisti attivi dello spettacolo che andrà in scena la sera del 14 luglio per celebrare Santa Rosalia, patrona di Palermo.

Nei giorni 11, 12 e 13 luglio si svolgerà un workshop riservato a chi avrà determinati requisiti atletici e artistici (ovviamente con una preferenza per chi viene dal mondo della danza, del teatro, del circo o dell’opera dei pupi) e che potranno inviare la propria richiesta di partecipazione alla mail festinosantarosalia.pa@gmail.com o al numero di telefono 338.7036646 o attraverso la pagina Facebook ufficiale “Festino di Santa Rosalia 394 – Palermo bambina”.

La Fura dels Baus, del resto, è famosa in tutto il mondo perché ha ripensato la riconcettualizzazione di due degli aspetti più importante dell’arte drammatica: lo spazio e il pubblico. Fondata quasi 40 anni fa e divenuta famosa per il grande spettacolo allestito in occasioni dei Giochi Olimpici di Barcellona 1995, la Fura dels Baus è ormai sinonimo di eccentricità, innovazione, adattamento, ritmo, evoluzioni ed effetti scenici e multimediali con la particolare capacità di interagire con il pubblico locale, trasformandolo da passivo ad attivo e rompendo di fatto quella che in gergo artistico viene definita la “quarta parete”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*